Le tombe Saadiens a Marrakech  in Marocco, risalgono al tempo del gran sultano Ahmad al-Mansur Saadi (1578-1603). Queste tombe sono state scoperte solo circa 1.917 e quindi ripristinati dal dipartimento di Belle Arti. E sempre da allora per impressionare i visitatori con la bellezza della loro decorazione.
Tombe Saadiane si trovano a nord della qasaba almohade di Marrakech. Questo complesso funerario ammirevole è stato scoperto nel 1917 dal Dipartimento di Belle Arti e monumenti storici. Una volta che uno ha raggiunto la necropoli della famiglia reale Saadian da una porta che comunicava con la moschea vicina fondato da Ya'qub al-Mansur. Dal 1917, vi si accede da un lungo corridoio impostato nell'angolo sud-ovest che porta a uno spazio aperto occupato da un cimitero e un giardino, delimitato ad est ea sud da una parete interna con torri. Il nucleo di questa necropoli è stata costruita dal sultano al-Ghalib Abdullah nel 1557 per ospitare la tomba di suo padre, Sheikh Muhammad, il fondatore della dinastia. Suo figlio ha costruito un qubba dove fu sepolto nel 1574.
Sultan Ahmad al-Mansur Dahbi (r. 1578-1603) sono sepolti il ​​padre, la madre Lalla Mesaouda nel 1591, e suo fratello e ha fatto svolgere lavoro ampliamento e l'abbellimento. C'era anche sepolto, così come molti dei suoi eredi e familiari saadienne.La necropoli è costituita da due complessi architettonici. Il primo è composto da tre stanze. Si apre con un oratorio a tre navate, in cui tombe sono state aggiunte nel XVIII secolo. Un mihrab è una nicchia pentagonale viene superata indossa un arco a sesto acuto che poggia su quattro colonne e mezzo di marmo grigio incorniciato da quattro colonne simili e sormontata da una cupola con muqarnas. La cosiddetta camera centrale con dodici colonne è una delle più belle parti di questo insieme. Una cupola poggia su quattro gruppi di colonne di tre marmo di Carrara che sostengono un soffitto ligneo intagliato, decorato con grandi archi curvi muqarnasrappellant rotto dal loro programmazione bandiera orientale Qarawiyyin, probabilmente contemporaneo. La parte più lussuosa di questa sala ospita il costruttore dei resti di questo complesso sepolcrale, Ahmad al-Mansur, il figlio Zidane, e quelli dei suoi immediati successori.

Ulteriori informazioni su Tombe Saadiane


Saadian aveva scelto questo giardino adiacente la moschea El-Mansour per installare le tombe dei loro re. Costruito dal sultano Ahmed al-Mansur il Saad, questo mausoleo contiene non meno di sessanta tombe, la più impressionante, il figlio del sultano Ahmed al-Mansur.
Saâdiens tombe sono uno dei pochi restanti vestigia della dinastia Saadian che regnava l'età d'oro di Marrakech. Nei primi anni del 18 ° secolo, il sultano Moulay Ismail aveva infatti deciso di rimuovere tutte le tracce della magnificenza di questa dinastia chiedendo la distruzione di tutte le vestigia.